Blockly: cos’è, come funziona, come si usa

blockly-cos-e

Blockly è un ambiente di programmazione visuale che consente di apprendere le basi della programmazione in modo facile. Un ambiente di programmazione visuale consente di apprendere le basi della programmazione senza scrivere nemmeno una riga di codice informatico. È come se imparassimo una lingua straniera senza conoscere la grammatica di quella lingua. Blockly è un software di Google che consente di fare proprio questo: imparare a programmare senza la necessità di conoscere il codice informatico.

Blockly, come funziona e come si usa

Con Blockly programmare diventa un gioco da ragazzi. Infatti non facciamo altro che spostare dei blocchetti colorati su uno schermo. A ogni blocchetto corrisponde un comando diverso che facciamo eseguire a un personaggio virtuale o, nella realtà, a un robot. Parliamo quindi di un programmino che si può utilizzare per il coding o per la robotica educativa che usa i robot per facilitare, nei bambini e nei ragazzi, l’apprendimento di una serie di nozioni in maniera intuitiva e piacevole.

Sia il coding che la robotica educativa sono uno “strumento” piacevole per apprendere cose che finora avevamo appreso solo studiando sui libri (puoi approfondire l’argomento leggendo gli articoli che trovi alla fine di questo post).

Il funzionamento di Blockly è molto simile a quello di Scratch (ne parliamo in Come usare scratch: una guida su tutto quello che ti serve sapere) e di Scratch Junior, una versione di questo ambiente di programmazione per i più piccoli.

blockly-cos-e

Ogni volta che noi utilizziamo un blocchetto, Blockly genera automaticamente il codice corrispondente che farà muovere il nostro personaggio sullo schermo o il nostro androide secondo le istruzioni che gli abbiamo impartito: andare dritto, girare a destra o a sinistra, comportarsi in un certo modo al verificarsi di una determinata condizione. Un insieme di blocchetti in sequenza consentono al nostro automa o al nostro personaggio sullo schermo di comportarsi in un certo modo.

Un articolo che può esserti utile: Programmazione a blocchi, cos’è, come funziona e come iniziare

I robot che si programmano con Blockly, esempi

dash-and-dot-robot

Dash and Dot

Tra i robot per bambini che si programmano con Blockly ci sono per esempio Dash and Dot, due robot per il coding a scuola. Ne parliamo nell’articolo: Dash and Dot, robot programmabili per bambini

Ozobot è invece un robot programmabile con OzoBlockly, un software che si basa proprio su Blockly. Puoi leggere in proposito:
Ozobot Bit 2.0, smart robot per il coding
Ozobot Evo, social robot per il coding

Blockly nasce per iniziativa di Google. Ecco il sito ufficiale, in realtà dedicato agli sviluppatori più che agli utenti finali: scuole, studenti, bambini e ragazzi in generale.  Google spiega infatti che grazie a Blockly gli sviluppatori possono creare le app Blockly che saranno quelle che poi saranno realmente utilizzate dagli studenti per avvicinarsi alla programmazione.

Qui trovate sette giochi con i quali prendere confidenza con Blockly

 

Potresti essere interessato agli articoli:

Come imparare a programmare in modo facile

Robotica educativa: guida ai 10 migliori robot

Robotica creativa, la robotica educativa con un pizzico di fantasia

Scuola di robotica: il futuro ora si impara sui banchi

Corsi di robotica: ecco chi li organizza in Italia

Robotica, come iniziare in modo semplice e pratico

Nao Challenge, cos’è e come partecipare

Coding scuola primaria: ci pensa Cubetto, robot di legno

App per il coding, guida alle migliori

Animatore digitale: a scuola è il mago del coding

Tinkering, cos’è e come iniziare