Telepresenza, cos’è e come funziona

telepresenza-cosè

Telepresenza, cos’è e perché non è più un’utopia. La telepresenza grazie all’utilizzo di robot o di altre tecnologie ti consente di essere presente in qualunque posto del mondo, in tempo reale, anche se ti trovi a migliaia di chilometri di distanza da quel posto. È dunque una sorta di estensione del tuo corpo che ti permette di incidere sulla realtà, anche se parecchio distante da dove ti trovi realmente, come se potessimo veramente toccarla.

Telepresenza, cos’è: una tecnologia versatile

Se non ti è ancora chiaro che cos’è la telepresenza allora ti serve qualche esempio pratico. Intanto ti diciamo che i sistemi di telepresenza trovano applicazione in diversi settori, anche molto diversi tra loro: dalla medicina all’insegnamento, dalla domotica e dalla videosorveglianza all’assistenza agli anziani, dall’esplorazione spaziale all’intrattenimento.

Grazie alla telepresenza ti è possibile per esempio tenere una lezione a distanza, eseguire un intervento chirurgico senza essere fisicamente in sala operatoria, ispezionare luoghi pericolosi, sorvegliare la tua abitazione anche se ti trovi in vacanza dall’altra parte del mondo. Ecco cos’è la telepresenza, ma sappi che si tratta solo di qualche esempio.

In questo articolo ci occuperemo in particolare dei robot di telepresenza: come funzionano e come vengono impiegati e come anche in questo settore la robotica sta progredendo.

Robot di telepresenza, cos’è

telepresenza-robotUn robot per la telepresenza, nella maggior parte dei casi, si presenta come un tablet su ruote, sorretto da un’asta o un tronco metallico a fare da corpo. Ma non farti ingannare dall’apparenza: in realtà è molto di più di un semplice tablet.  Ti puoi connettere con questi robot da qualunque parte del mondo tu ti trovi ma oltre alla possibilità di essere controllati via Internet, e dunque di fare per te da intermediario, dispongono in alcuni casi anche di un certo grado di autonomia, autonomia che consente a queste macchime di muoversi in qualunque ambiente: a casa, in ufficio, in ospedale. Talvolta questi robot possono avere anche una forma umanoide.

Telepresenza medica

Rp-Vita è un robot di telepresenza sviluppato da iRobot, una delle più note aziende di robotica statunitensi, che – se sei un medico – ti consente di essere presente nella corsia dell’ospedale dove lavori anche se ti trovi dall’altra parte del mondo. Controllato da remoto, con un pc o un tablet, dispone di uno schermo ad alta risoluzione. Con l’aiuto di un infermiere puoi anche visitare a distanza i tuoi pazienti o puoi servirti del sistema di mappatura dell’ambiente di cui dispone per individuare autonomamente il letto della persona che hai in cura.

La telepresenza nel settore medico nei prossimi anni potrebbe conoscere una crescita anche in collegamento ai sistemi di chirurgia robotica, un argomento di cui abbiamo già parlato negli articoli:

Robot Da Vinci, come funziona la chirurgia robotica
Il robot Da Vinci e la chirurgia robotica in Italia
Robot chirurgico, la nuova frontiera della chirurgia è robotica
Prostatectomia robotica, così i robot migliorano la qualità della vita

Ecco un video che ti mostra come funziona RP-Vita

Telepresenza domestica

telepresenza-robotSorvegliano la tua abitazione quando non ci sei e ti avvertono con una foto o un video in caso di “visite” indesiderate. Sono i robot telecamera wifi, videocamere dotate di sensori audio e di movimento che si controllano da computer, tablet o smartphone. Svolgono la stessa funzione anche diversi robot mobili, con webcam integrata, e alcuni robot domestici pensati per eseguire per te una serie di compiti quotidiani. Come Buddy robot, il social robot che quando rimane da solo si trasforma nel guardiano di casa tua, inviando un allarme se qualcosa non va. Nella casa del futuro questo tipo di robot domestici potrebbero essere una presenza fissa.

Telepresenza per anziani: il robot Giraff

Giraff è un robot italiano di telepresenza che funziona più o meno come Skype e consente se non sei più giovanissimo di mantenere la tua autonomia senza mai perdere il contatto con i tuoi familiari, con i tuoi amici o quando necessario con il tuo medico di fiducia. Questi, a loro volta, mediante un software possono telecomandare il robot all’interno dell’appartamento per assicurarsi che tutto proceda bene. Giraff – che somiglia a uno dei robot per anziani del progetto Robot-Era – è stato recentemente potenziato nell’ambito di un progetto europeo con una serie di sensori ambientali e fisiologici che rilevano, tra le altre cose, la pressione sanguigna, l’utilizzo di un elettrodomestico o un’eventuale caduta.

Telepresenza: cos’è secondo Hiroshi Ishiguro

Hiroshi-IshiguroHiroshi Ishiguro, l’inventore dei Geminoid robot robot umanoidi fisicamente quasi indistinguibili da un essere umano -, ha realizzato una serie di robot per favorire la comunicazione a distanza. Tra questi ce n’è uno che consente di interagire fisicamente con una persona che si trova dall’altra parte del mondo. Si chiama Telenoid ed è un piccolo androide dotato di testa, busto e braccia capace di ripetere le parole e replicare i movimenti di chi lo gestisce da remoto. Lo stesso Ishiguro ha utilizzato un dei suoi cloni robot per tenere delle lezioni all’Università. Questa è un’altra possibile applicazione della telepresenza. Se vuoi puoi leggere in proposito: Robot umanoidi giapponesi, i cloni di Hiroshi Ishiguro.

Telepresenza olografica, cos’è

Dal Giappone di nuovo all’Italia, dove i ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del Cnr hanno sviluppato, in collaborazione con un’azienda di software, un sistema di telepresenza olografica in grado di far comunicare due persone distanti tra loro con la stessa efficacia di una conversazione faccia a faccia. Grazie a questo dispositivo, l’interlocutore appare su uno schermo semitrasparente sotto forma di ologramma, ottenuto inserendo la sua immagine bidimensionale in un contesto tridimensionale.

In futuro la telepresenza olografica potrebbe essere sfruttata in diversi campi: dalle banche al turismo, dagli affari alla telemedicina. Intanto ha già debuttato sul palcoscenico, in alcune rappresentazioni teatrali.

Per capire meglio di cosa si tratta ti consigliamo di guardare questo video:

 

Ci siamo occupati di questo argomento anche nell’articolo:

Telepresenza, ecco i robot che ci sostituiscono quando non ci siamo

 

La telepresenza per l’home security:

Orbii palla robot, così la tua casa sarà più sicura 

Riley, robot cingolato che sorveglia la tua casa

 

Potrebbero anche interessarti:

Realtà aumentata, cos’è

Realtà virtuale, cos’è e come funziona

L’Internet delle cose, cos’è e come funziona