Robot, significato e origine del termine

robot-significato

Robot, significato e origine di un termine diventato ormai universale, uguale a tutte le latitudini, che non ha bisogno di traduzioni per essere compreso.

Robot, significato ed etimologia

Un robot è una macchina programmabile, autonoma o semi autonoma, capace di svolgere una serie di compiti al fianco o in sostituzione dell’uomo. Può eseguire mansioni esclusivamente meccaniche e ripetitive oppure adeguare il proprio comportamento all’ambiente circostante, imparando dall’esperienza quasi come un essere umano.

Il termine robot deriva dal ceco robota, che significa schiavo, lavoratore forzato. Viene coniato nel 1920 dallo scrittore praghese Karel Čapek che lo utilizza in un testo teatrale per indicare degli automi di forma umanoide che si ribellano al padrone per rivendicare la propria libertà. Dopo aver introdotto il significato di “robot”, parliamo un po’ di storia della robotica.

I robot nella letteratura, da Frankenstein ad Asimov

Isaac-Asimov

Robot, significato e origine: Isaac Asimov

L’opera di Čapek si chiama RUR e si inserisce in un filone letterario che da Frankenstein in poi vede i robot recitare il ruolo dei cattivi. Almeno fino agli anni Quaranta del Novecento, quando il romanziere americano Isaac Asimov, il “profeta”della robotica, pubblica i suoi primi racconti di fantascienza. Asimov è l’inventore dei robot positronici, umanoidi programmati per servire e proteggere l’uomo. A differenza dei robot di Čapek, i robot positronici non costituiscono una minaccia per l’uomo perché sono governati dalle tre leggi della robotica.

Sull’argomento puoi leggere anche l’articolo Libri sulla robotica, per principianti e non.

Robot e cinema: una storia lunga un secolo

Il primo film in assoluto in cui compare un robot è Metropolis, capolavoro del cinema muto, uscito nel 1927. Diretto dall’austriaco Fritz Lang, è ambientato nel 2026 in una megapoli divisa in due livelli: in superficie abita la cosiddetta classe dominante, nel sottosuolo un esercito di lavoratori-schiavi costretto a vivere in condizioni disumane. La protagonista del film è Maria, una donna robot che con l’inganno spinge gli operai a ribellarsi, prima di finire al rogo.

Metropolis, entrato di diritto nella storia della cinematografia mondiale, ha ispirato diversi film sui robot, da Star Wars a Blade Runner, anch’essi diventati ormai patrimonio della settima arte.

Dalla catena di montaggio al primo robot su Marte

La storia della robotica dimostra come letteratura e cinema abbiano decisamente precorso i tempi. Da un punto di vista pratico, infatti, il primo robot dell’era moderna viene introdotto in ambito industriale solo all’inizio degli anni Sessanta. Si chiama UNIMATE ed è un braccio meccanico specializzato nella saldatura delle scocche delle automobili. Inventato dagli ingegneri americani George Devol e Joseph Engelberger, viene acquistato nel 1961 da una fabbrica della General Motors, nel New Jersey.

robot-significato

Robot, significato e origine: Wabot in una immagine degli anni Settanta

Due anni dopo, al Rancho Los Amigos Hospital di Downey, in California, viene realizzato il primo braccio robotico per disabili, controllato da un computer e dotato di sei gradi di libertà (per approfondire questo tema ti consigliamo di leggere anche l’articolo Protesi robotiche: l’uomo robot non avrà limiti).

Tra il 1966 e il 1972, gli scienziati dello Stanford Research Institute sviluppano Shakey, un robot mobile dotato di ruote e sensori, in grado di evitare gli ostacoli lungo il percorso grazie a una telecamera.

Nel 1973, nei laboratori della Waseda University di Tokyo, viene creato Wabot-1, il primo esemplare di robot umanoide capace di camminare, parlare e trasportare oggetti. Perfezionato negli anni successivi, Wabot è l’antenato di quello che da molti è considerato il robot più intelligente del mondoAsimo.

Trascorrono pochi anni e la scienza alza definitivamente il tiro. Nel 1976 il rover della Nasa Viking I atterra per la prima volta su Marte e invia sulla Terra le prime immagini (ne parliamo nell’articolo Robot su Marte, gli umanoidi ci aiuteranno a sbarcare sul pianeta rosso).

 

Potrebbero anche interessarti:

Robot del futuro, ecco come saranno

Robot, guida a tutti i modelli già in circolazione

Robot umanoidi: ecco quanto costano

Robot domestici, dagli aspirapolvere ai social robot

Robot da compagnia: quanto costano e dove comprarli

Social robot: utili e simpatici, siete pronti ad accoglierli?

Robot militari, così combatteranno nel futuro

Robot chirurgico, la nuova frontiera della chirurgia è robotica

Animali robot, cosa sono e a cosa servono

Robotica, come iniziare in modo semplice e pratico