Robot per anziani: addio solitudine con il badante robot

robot-per-anziani-

I robot per anziani ricopriranno un ruolo crescente in una società come la nostra che diventa sempre più longeva. Un robot badante per dire addio per sempre alle difficoltà di chi è costretto a vivere da solo per buona parte della giornata.

L’Oms stima che il 22% della popolazione mondiale avrà più di 60 anni nel 2050. Una sfida raccolta dalla robotica che ha maturato una profonda consapevolezza del ruolo sociale che in futuro potrebbero ricoprire i robot, soprattutto i robot umanoidi, all’interno delle famiglie.

Romeo, il robot per anziani dal 2019 sul mercato

robot-per-anziani_Tra gli umanoidi che aspirano a imporsi come badante robot per anziani c’è anche Romeo, un umanoide ancora in fase di sperimentazione frutto di una collaborazione internazionale, tra aziende di robotica ed enti di ricerca.

Altro un metro e 40 centimetri, Romeo è stato pensato proprio per la famiglia, per dare assistenza agli anziani o a chi ha perso la propria autonomia. È capace di aprire le porte, salire le scale, afferrare gli oggetti su un tavolo. Si stima che già dal 2019 possa essere in vendita per gli ospedali e le case di riposo.

Per saperne di più puoi leggere: Romeo robot, il robot badante che assiste gli anziani

Robobear, l’orso robot per l’assistenza domiciliare

robot-per-anziani

 

Tra i robot per anziani e ammalati in futuro potrebbe esserci anche un orso robot, frutto di una collaborazione tutta giapponese fra Riken e Sumitomo Company Limited. Robear può sollevare delicatamente un paziente che si trova a letto o su una sedia a rotelle o fornire assistenza a una persona che è in grado di stare in piedi ma ha bisogno di aiuto per farlo. 

 

I telerobot per gli anziani

robot-per-anzianiIn questo caso non si tratta di robot umanoidi. Ma i robot per la telepresenza, o telerobot, possono svolgere anche loro una funzione importante per l’assistenza a distanza di chi non sta bene e di chi non è più giovanissimo. I modelli sul mercato sono numerosi. Di alcuni abbiamo già parlato nell’articolo Telepresenza, ecco i robot che ci sostituiscono quando non ci siamo.

Qua ci limitiamo a parlare del telerobot di Toyota che va oltre la semplice telepresenza. Si chiama Human Support Robot, è pensato per assistere a distanza chi non sta bene e può essere controllato a distanza grazie a un tablet. Eccolo in azione.

 

Sota il robot da compagnia che veglia sulla nostra salute

robot-per-anziani

 

Tra i robot da compagnia che si stanno affermando in Giappone c’è anche Sota, un robottino realizzato da VStone e commercializzato dalla compagnia telefonica NTT il cui prezzo si aggira attorno agli 800 euro. Sota – che per qualcuno deve essere considerato la risposta di NTT a Softbank e al suo Robot Pepper – comunica con gli amici umani ma per lui si pensa già a una versione con un software preinstallato capace di trasformarlo in un robot per anziani. Tra le “abilità” di Sota c’è peraltro anche quella di collegarsi a dispositivi indossabili capaci di rilevare una serie di valori come pressione arteriosa e battito cardiaco.

Robot per anziani? riecco Buddy

robot-buddy_aNon si può certo ancora definire un robot per anziani. Almeno non ancora. Ma Buddy aspira a diventare il robot da compagnia low cost per eccellenza. Il prezzo una volta sul mercato potrebbe essere quello di uno smartphone di ultima generazione. I primi esemplari di Buddy arriveranno nei prossimi mesi nelle case di chi lo ha prenotato recentemente su una piattaforma di raccolta fondi. Cosa può fare? tra le numerose attività che può svolgere e di cui parliamo diffusamente nell’articolo Buddy, il robot open source per le famiglie ci sono anche alcune funzioni dedicate agli anziani, come quella per esempio di ricordare a chi non è più giovane l’orario della medicina.

Per saperne di più sui social robot puoi leggere anche: Robot da compagnia, quanto costano e dove comprarli

R1, il robot per anziani italiano

robot-r1-cosa-faParla italiano R1, personal robot umanoide progettato e realizzato dall’Istituto Italiano di Tecnologia, dopo la lunga esperienza su iCub, il robot bambinouno degli umanoidi più sofisticati al mondo. R1 è un robot low cost, un robot che avrà un prezzo relativamente basso, che potrà essere impiegato anche nelle case di riposo per gli anziani. Dovrebbe essere disponibile dai primi mesi del 2018. Intanto ecco alcuni articoli utili, per conoscerlo meglio: R1 robot, il personal robot umanoide italiano – Robot R1, prezzo e dettagli tecnici – R1 robot, cosa fa l’umanoide italiano.

 

 

Sull’argomento dei robot per anziani invece ti consigliamo:

Robot badante, anziani indipendenti più a lungo

Badante robot: con Robocoach si invecchia in salute 

Robot badanti: Kompai, robot per anziani malati di Alzheimer

Robot-era, robot per anziani più indipendenti

Zeno robot, il social robot per curare l’autismo

Buddy, prezzo e altre curiosità sul robot da compagnia per le famiglie

Gatto robot: giocattolo o da compagnia. Ecco i modelli disponibili