Robot maggiordomo: si chiama Relay e lavora in albergo

robot-maggiordomo

Robot maggiordomo progettati per “lavorare” in alberghi e strutture ricettive. È Relay, ultima creazione di Savioke, azienda californiana specializzata nella realizzazione di robot per l’industria dei servizi, che in futuro potrebbe trovare lavoro oltre che negli hotel, anche nelle strutture di assistenza agli anziani, ospedali e ristoranti. Insomma, sottolineano gli ingegneri di Savioke, ovunque le persone dormono o mangiano.

Relay, robot maggiordomo in carriera

Alto poco meno di un metro per circa 45 chili di peso, Relay ha cominciato la sua carriera da robot maggiordomo negli alberghi. Il suo compito è quello di sostituire il personale dell’hotel nella consegna in camera di prodotti e oggetti, come una bevanda, del cibo, piuttosto che uno spazzolino da denti, solo per fare qualche esempio.

Il robot maggiordomo è stato progettato per spostarsi a passo d’uomo. Può muoversi autonomamente da un piano all’altro, scansare gli ostacoli, chiamare l’ascensore dell’hotel con un collegamento Wi-Fi. Quando il robot maggiordomo arriva in camera, telefona all’ospite per annunciare la sua presenza, esegue la consegna e fa ritorno alla reception dove se necessario si collega all’unità di ricarica.

Ecco Dash, il robot maggiordomo del Crowne Plaza Hotel

Relay ha trovato lavoro in un hotel della Silicon Valley, il Crowne Plaza San Jose hotel, albergo della catena InterContinental, una delle più importanti al mondo. Alberghi con il marchio Crowne Plaza sono presenti in 65 paesi del mondo. Qui Relay è stato chiamato Dash, ma il suo ruolo non è cambiato.

Il Crowne, con oltre trecento camere, è l’albergo più grande dove finora ha lavorato il robot maggiordomo di Savioke. Tra gli alberghi che hanno utilizzato il robot maggiordomo, in passato, anche l’Aloft Hotel di Cupertino, appartenente al gruppo Starwood.

Robot maggiordomo ma non solo

Il settore alberghiero ha mostrato in questi anni di essere particolarmente sensibile alle novità che vengono dalla robotica. L’albergo cinese Pengheng Space Capsules Hotel, nel 2013, è stato, tra i primi alberghi ad avere utilizzato robot per le mansioni meno qualificate, con un notevole abbattimento dei costi e quindi dei prezzi praticati alla clientela. Più di recente, ha fatto il giro del mondo la notizia che un altro albergo, l’Henn na Hotel, stavolta in Giappone, ha deciso di utilizzare robot per una serie di compiti ripetitivi e alla reception. Per i manager di Savioke, che con il loro robot maggiordomo puntano proprio a  rivoluzionare questo settore, e non solo questo, siamo all’inizio.

 

Tra i robot maggiordomo, c’è anche R1 robot, l’umanoide italiano progettato e realizzato dall’Istituto Italiano di Tecnologia per lavorare e darci una mano in casa. Ecco due articoli per saperne di più:

R1 robot, il personal robot umanoide italiano

Robot R1, prezzo e dettagli tecnici

Robot R1, cosa fa l’umanoide italiano

 

A proposito di robot che lavorano per noi puoi leggere: 

Un hotel gestito da robot umanoidi

I robot ci ruberanno il lavoro? Lo sapremo presto

Se il vigile del fuoco è un robot…

Robot poliziotto: così veglia sulla tua sicurezza

Robot chef: MK1 cucina per voi, mettetelo alla prova…

Pepper Robot commesso di negozio

Robot giornalista: ecco la macchina che “fabbrica” articoli

Walk-Man, robot umanoide specializzato in emergenze

Robot muratore: il lavoro pesante lo farà lui?

Amelia robot, segretaria instancabile con un cervello artificiale

Robot cowboy: Swagbot tiene d’occhio i pascoli e il bestiame