Il robot Da Vinci e la chirurgia robotica in Italia

chirurgia-robotica_italia

Il robot Da Vinci e la chirurgia robotica in Italia si sono diffusi notevolmente in questi anni. L’Italia insieme a Stati Uniti, Francia, Germania e Spagna è tra i Paesi in cui fino a oggi si è fatto più ricorso ai robot in sala operatoria, stando ai dati forniti da Intuitive Surgical, la multinazionale americana che progetta e commercializza Da Vinci nel mondo

Il robot da Vinci e la chirurgia robotica in Italia: Milano e Roma

All’ospedale Niguarda di MIlano sono circa duecento i pazienti che vengono operati ogni anno per l’asportazione della prostata. L’intervento viene realizzato proprio con la chirurgia robotica.

All’Ospedale Humanitas i chirurghi operano con il modello più evoluto di robot Da Vinci, il modello Xi. L’Humanitas tuttavia è dotato anche del precedente modello Si. Anche all’Ospedale San Raffaele il robot Da Vinci è utilizzato per la prostatectomia robotica radicale, l’asportazione completa della prostata. La chirurgia robotica con Da Vinci viene inoltre utilizzata all’Istituto Europeo di Oncologia e all’Ospedale Maggiore di Milano,

A Roma la chirurgia robotica viene impiegata al Campus Biomedico e al San Camillo Forlanini.

Il robot da Vinci e la chirurgia robotica nel resto d’Italia

chirurgia-robotica-italiaLa chirurgia robotica in Italia viene applicata in buona parte delle regioni, da Nord a Sud. I robot Da Vinci operano ormai da anni, per esempio all’Ospedale Villa Sofia di Palermo e all’Ospedale Giglio di Cefalù. A Catania il primo intervento con un robot Da Vinci è stato effettuato nel 2013 presso la casa di cura GretterLucina. All’Ospedale Pascale di Napoli Da Vinci ha operato per la prima volta nel 2012.

Stessa cosa per la Città della Salute di Torino che negli ultimi anni ha incrementato notevolmente gli interventi che impiegano i robot.

Il robot Da Vinci è presente anche a Pavia, al Policlinico San Matteo; l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana il primo robot Da Vinci lo ha acquistato nel 2001.

La Toscana oltre a strutture sanitarie che utilizzano la chirurgia robotica può vantare anche un importante centro di formazione. A Grosseto si trova a uno dei centri più importanti  per la chirurgia robotica in Italia ma anche a livello internazionale: la Scuola internazionale di chirurgia robotica dell’Ospedale Misericordia. Proprio a Grosseto, al Misericordia, nel 2000, è stato eseguito il primo intervento addominale, una colecistectomia, impiegando il robot Da Vinci che fino a quel momento era stato utilizzato principalmente per interventi di cardiochirurgia.

Le strutture di cui parliamo in questo post sono solo parte di quelle che in Italia utilizzano la chirurgia robotica.

Sul sito davincisurgeonlocator.com è possibile cercare i centri che fanno uso del robot Da Vinci e della chirurgia robotica in Italia e all’estero.

 

Potrebbe anche interessarti:

Chirurgia robotica, niente paura se vi opera un robot

Robot Da Vinci, ecco come funziona la chirurgia robotica

Robot chirurgico, la nuova frontiera della chirurgia è robotica

Robot chirurgici: ecco come funzionano e come diventeranno autonomi

Robot in Italia, ecco perché siamo all’avanguardia

Robotica cos’è e perché ci sta cambiando la vita