Pesce robot, ecco chi ci salverà dall’inquinamento

pesce-robot

Il pesce robot è forse l’animale robot più simile agli animali  veri. Così realistico da ingannare anche i pesci veri. L’ennesima dimostrazione di come la robotica sia in grado di replicare, con straordinari risultati, sembianze e comportamenti di alcune specie rubandone i segreti per applicarli a diversi ambiti della vita quotidiana.

Alcuni ricercatori ne hanno studiato il movimento ondulatorio per migliorare le prestazioni dei veicoli subacquei, altri stanno lavorando a esemplari di pesce robot da utilizzare per le osservazioni oceanografiche, la ricerca di ordigni e il rilevamento di perdite nelle condotte sottomarine. Anche il settore militare e i produttori di giocattoli non sono rimasti insensibili al fascino dei cyber-pesci. In questo articolo ve ne presentiamo alcuni.

Pesce robot in “missione” nello spazio o in laguna

I pesci robot sviluppati dall’Istituto di robotica dell’Università di Nagasaki sono in grado di nuotare autonomamente, muovendo le pinne con la stessa frequenza di un pesce vero grazie a un sistema di propulsione wireless. Tra i robot fish in via di perfezionamento segnaliamo una manta-robot che potrebbe essere utilizzata dagli astronauti della Nasa per aspirare polveri e detriti durante le missioni spaziali.

In Italia, sciami di pesci robot saranno invece impiegati dal 2016 nella laguna di Venezia per monitorare i livelli di inquinamento e salvaguardare la biodiversità sottomarina, nell’ambito di un progetto scientifico dell’Unione europea. Pesci, cozze e ninfe artificiali controlleranno i fondali, raccogliendo dati utili per la tutela dei diversi habitat.

Pesce robot da guerra: ecco lo squalo robot

GhostSwimmer è un pesce robot, anzi uno squalo robot di grandi dimensioni, che si muove proprio come uno squalo vero. Realizzato dalla Boston Engineering, è lungo un metro e mezzo e pesa 45 kg. Progettato per svolgere missioni di sorveglianza e ricognizione in territorio nemico, è stato già testato dalla Marina militare americana. Capace di nuotare a oltre 90 metri di profondità, GhostSwimmer è in grado di eseguire una serie di comandi in modo autonomo oppure può essere comandato da computer portatile entro una distanza di 150 metri.

Anche la Russia si sta attrezzando in questo senso. Ricercatori dell’Università di Dubna stanno sviluppando un pesce robot che può immergersi fino a tre metri di profondità a una velocità di 3 km/h. Potrebbe essere utilizzato in operazioni militari per rilevare e distruggere mine subacquee.

Se vuoi saperne di più, leggi l’articolo: Squalo robot, l’ultima frontiera della guerra sottomarina

Pesce robot giocattolo, il più venduto è Robo Fish

pesce-robot

Pesce robot Aquabot di Hexbug

I pesci robot non trovano applicazione solo in campo ambientale e bellico. Ci sono, ad esempio, anche i pesci robot giocattolo. Robot per bambini, tra i quali  troviamo Robo Fish, prodotto dalla cinese Zuru. Nel 2013 ne sono stati venduti 15 milioni in tutto il mondo. Grazie a dei sensori in carbonio, Robo Fish nuota in superficie o in profondità, anche a velocità diverse. Su Amazon costa 5 euro (prezzo rilevato a fine ottobre 2015), 22 euro con acquario incluso.

Hanno caratteristiche simili i pesci robot AquaBot di Hexbug. Di diversi colori e modelli (squalo, cavalluccio marino, medusa), si possono acquistare online a partire da 9 euro.

 

Potresti leggere anche:

Animali robot, cosa sono e a cosa servono

Ragno robot, eleganti e misteriosi come quelli veri

Salamandra robot: Pleurobot, ecco come la robotica imita la natura

Hexapod robot, un ragno per amico

Cani robot: sostituiranno quelli veri?

Insetti robot piccoli e utili, lavorano per la nostra sicurezza

Antbo, insetto robot intelligente per la robotica educativa e il coding

Dinosauri robot, Jurassic Park è tornato

Pleo robot, il cucciolo di dinosauro robot che cresce con voi

Disegni con la sabbia: ci pensa Beachbot, tartaruga robot Disney

Bee Bot: con l’ape robot la robotica entra nella scuola primaria