Jibo, dettagli tecnici sull’home robot che si muove come un cartoon

jibo

Jibo vuole imporsi come il primo home robot per le famiglie. In questo articolo vediamo quali sono le sue caratteristiche tecniche e cosa sa fare e può fare per noi questo social robot.

Jibo, cosa sa fare

Jibo ricorda Eve, il robot di cui si innamora Wall-E robot, il robottino protagonista di un noto film di animazione della Disney di qualche anno fa. A differenza di Eve però non vola, in compenso ispira una grande simpatia. Forse il motivo è anche nel fatto che nel suo modo di muoversi e di comunicare ubbidisce ai principi dell’animazione voluti dai creatori della Disney negli anni Trenta.

Jibo aspira a diventare un assistente per i membri della vostra famiglia. Cosa può fare? Innanzitutto scattare foto a ogni vostro comando. Comunica con noi perché capisce il linguaggio naturale e memorizza abitudini e preferenze. Niente tastiere e mouse dunque, ma comandi vocali che potete impartire da qualunque parte della stanza vi troviate, grazie a microfoni che captano i suoni a 360 gradi. Può memorizzare il vostro viso e la vostra voce, dunque vi riconosce e recapita i messaggi a voi destinati, al momento più opportuno.

Jibo non ha ruote, non cammina, siamo noi a doverlo posizionare nei posti in cui pensiamo sia utile la sua presenza.

Jibo, i dettagli tecnici

Jibo è alto quasi 28 centimetri per un diametro di circa 15 centimentri. Pesa poco meno di tre chili ed è stato realizzato in materiale plastico, vetro e alluminio. Jibo può connettersi al wifi (in realtà deve connettersi alla vostra rete wifi per sfruttare al meglio le sue capacità e archiviare nel cloud i dati che ha immagazzinato). Il cuore e la testa di questo social robot sono racchiusi in un processore ARM. Il suo sistema operativo si basa su Linux. Tra le altre dotazioni di Jibo, uno schermo LCD ad alta risoluzione, due videocamere per catturare i momenti più belli della vostra vita, integrate con il sistema di messaggistica, due speakers per comunicare con voi, due sensori tattili nel torso. A proposito delle applicazioni di messaggistica a cui accennavamo, Jibo può connettersi e connettervi a una serie di dispositivi – iOS, Android e Pc – e ad altri robot come lui. Jibo è fornito di una serie di app (skills) ma altre saranno scaricabili prossimamente, come prevede l’azienda che lo produce, azienda fondata da Cynthia Breazeal, docente al MIT di Boston e pioniera della robotica.

Jibo è disponibile nei colori bianco o nero.

jibo

Che lingua parla Jibo?

Per il momento Jibo parla e comprende solo l’inglese, Ma gli sviluppatori stanno lavorando anche su questo fronte. Un aspetto non trascurabile, come potete facilmente dedurre, per consentire a questo robot di conquistare tutti i Paesi dove si parlano altre lingue. A cominciare dall’Italia.

Jibo Developer Edition

Nella versione Developer Edition Jibo viene fornito con un pacchetto software che consente di creare nuovi skills per il vostro robot. Chi acquista questa versione viene coinvolto nel Jibo Developer Program e riceverà supporto e consigli dal team di Jibo.

Su Jibo abbiamo già scritto:

Jibo e Buddy, due (social) robot che costano meno di 1000 euro

Jibo robot, prezzo e altri dettagli sul social robot di famiglia