Google robot: così Mountain View si prepara alla rivoluzione robotica

google-robot

Google robot. Sì non avete capito male, anche Google si prepara a partecipare da protagonista alla rivoluzione robotica. Il gigante di Mountain View nel 2013 ha acquisito un’azienda che è fra i protagonisti mondiali della ricerca robotica: Boston Dynamics.

Atlas, Bigdog, Littledog: sono solo alcuni dei nomi di macchine intelligenti (potremmo dire certamente, ormai, Google robot), su cui gli ingegneri lavorano da tempo. Molti progetti sono a scopo militare e sono stati finanziati da DARPA,  agenzia del Dipartimento della Difesa americano.

Google robot: umanoidi e quadrupedi robot

Quelli di Boston Dynamics sono robot umanoidi (abbiamo trattato l’argomento approfonditamente anche nell’articolo Robotica umanoide: cos’è e a che punto è la ricerca) e animali robot capaci di svolgere compiti di varia natura.

Atlas robot, per esempio, è un google robot umanoide capace di camminare anche su terreni particolarmente accidentati  e di sfruttare la forza di mani e piedi per superare difficoltà e ostacoli che gli si dovessero presentare davanti. Realizzato da Boston Dynamics per conto di DARPA, è considerato uno dei robot più avanzati al mondo. I suoi arti e le sue mani gli consentono di usare strumenti abitualmente impiagati dall’uomo nel lavoro di tutti i giorni.

Atlas, come già accennavamo all’inizio, non è il solo Google robot realizzato per conto del Dipartimento di Difesa statunitense.

Maggiori dettagli su Atlas robot si trovano nell’articolo:

Atlas robot, l’umanoide di google

BigDog è un quadrupede dotato di grande stabilità. L’obiettivo è quello di utilizzarlo come animale robot da fatica, capace di portare carichi impegnativi, a supporto dei soldati, su terreni molto impervi.

Stupefacente la velocità che può raggiungere WildCat, un altro quadrupede robot, capace di correre a circa 47 km/h.

E sempre a proposito di Google robot che prendono spunto dal mondo animale, LittleDog è un altro robot quadrupede progettato per la ricerca sull’apprendimento motorio. È utilizzato in alcune università americane come parte di un programma finanziato dal DARPA sulla robotica avanzata.

Rise è invece un google robot capace di scalare pareti verticali, alberi e recinzioni. Sfrutta i suoi micro artigli per aderire alle superfici, ed è capace di modificare la postura e di muovere la sua coda per migliorare l’equilibrio e superare pareti particolarmente ripide. Pesa appena due chili.

RHex è un robot dotato di telecamere e luci. Un robot che non ha paura di bagnarsi o “sporcare” le sei zampe indipendenti di cui dispone per superare zone rocciose, entrare dentro anfratti e caverne. Il progetto per la sua realizzazione è stato finanziato dall’Esercito degli Stati Uniti.

Google robot: non solo umanoidi e animali robot

SandFlea è un robot dotato di quattro ruote e telecamera, comandato a distanza, capace di compiere salti che gli consentono di superare muri, salire sul tetto di un fabbricato, saltare rampe di scale, entrare dentro un struttura da una finestra. Vediamolo all’opera.

 

Abbiamo parlato di BigDog e di Boston Dynamics anche nell’articolo:

Robot da combattimento e droni militari, ecco la guerra del futuro

Robot militari: così combatteranno nel futuro