Film sui robot, quelli che non dovreste perdervi

film-sui-robot

Film sui robot, ecco una lista di quelli che non dovreste perdervi.

film-sui-robot-c-3po

Cominciamo con un grande classico: Star Wars o, se vogliamo, in italiano, Guerre Stellari. Più che un film sui robot è una vera e propria saga, che porta la firma di George Lucas. Ha tra i suoi attori due robot molto amati: C-3PO e R2-D2. Entrambi compaiono insieme a pochi altri attori nella maggior parte dei film della serie. Una saga che in 40 anni è diventata un grande classico della fantascienza.

Con il settimo episodio  “Il Risveglio della Forza” abbiamo fatto la conoscenza anche di un altro simpatico robot di Star WarsSphero Drone BB-8.

 

Io, Robot è invece un film sui robot del 2004 diretto da Alex Proyas che anticipa gli scenari futuri nel rapporto tra uomini e umanoidi. Ispirato a “Io, Robot” dello scrittore di fantascienza Isaac Asimov, il film è ambientato nel 2035 a Chicago, in una società dove convivono ormai uomini e robot.

film-sui-robot-robocop

 

Tra i film sui robot rimasti impressi nelle menti dei cinefili c’è sicuramente Blade Runner, del 1982. Ambientato nel 2019, racconta della città del futuro e di androidi fabbricati per lavorare nelle colonie extraterrestri che si ribellano al loro status.

Risale al 1987, invece, Robocop, che racconta di un cyborg-poliziotto alle prese con una Detroit invasa dai criminali.

Come non ricordare Terminator? Los Angeles, 1984. Terminator, interpretato da Arnold Schwarzenegger, arriva dal futuro per uccidere Sarah Connor, una studentessa destinata a diventare un giorno madre di John Connor, futuro capo della resistenza in un mondo governato dagli umanoidi.

Film sui robot? l’indimenticabile Uomo Bicentenario. 

Robin Williams è Andrew Martin, un robot che prova emozioni e reazioni simili a quelle umane. “Bicentennial Man” è stato diretto nel 1999 da Chris Columbus, ed è stato tratto al racconto omonimo di Isaac Asimov.

Più recente, del 2012, è invece il film “Robot & Frank”, che racconta la storia di un anziano e del suo robot-badante. Frank  malato di Alzheimer con il tempo imparerà a fidarsi sempre di più dell’umanoide con il quale intreccerà un’amicizia che lo riporterà indietro nel tempo. Un giorno probabilmente i robot per anziani saranno la normalità nella vita di tutti i giorni e non solo al cinema.

In Italia, negli anni Ottanta, si ipotizzava già quale potesse essere nella casa del futuro il ruolo dei robot e della robotica. È proprio nel dicembre del 1980 che esce nei cinema “Io e Caterina” che racconta la storia di un uomo d’affari, interpretato da Alberto Sordi, che acquista negli Stati Uniti un robot umanoide destinato alle faccende domestiche. Un robot cameriere, dalle sembianze femminili. Tutto va benissimo fino a quando però Caterina, di fronte alle conquiste femminili del professionista, dimostra di provare sentimenti “umani”, come gelosia, rabbia, e perfino ira.

Concludiamo così come abbiamo iniziato, con un grande classico. Un classico del muto. Metropolis, uscito nel 1927, è stato diretto da Fritz Lang ed è considerato il film che ha ispirato Blade Runner e Guerre Stellari. Ambientato nel 2026, racconta di una megalopoli caratterizzata da profonde divisioni classiste in cui una donna-robot incita gli operai a ribellarsi alla classe dominante.

Potrebbe anche interessarti: 

Robot e film, i più amati di sempre

Libri sulla robotica, per principianti e non

Robot, significato e origine del termine