Buddy robot arriva nelle case di chi lo ha adottato

buddy-robot_

Buddy robot: al tablet sono cresciute le gambe, anzi le ruote. O almeno così sembra la prima volta che incontri Buddy, il robot ideato da Blue Frog Robotics. Ma Buddy robot è qualcosa di più della somma delle due cose: è uno dei primi social robot a sbarcare sul mercato. Al posto della testa ha un display simile a quello dei tablet – è vero – ma si candida a diventare il robot domestico per eccellenza, il robot “di famiglia” o – come ama farsi chiamare – un robot da compagnia. E compagnia, assistenza, aiuto, sicurezza sono i bisogni sociali a cui questo robot vuole rispondere. Bisogni sempre più forti nelle famiglie alle prese con una società che diventa sempre più complessa, nella quale il tempo libero è spesso merce rara, società sempre più popolate dagli anziani che hanno bisogno di assistenza.

—————-

Sull’argomento dei family robot puoi leggere anche:

Robot domestici, dagli aspirapolvere ai social robot

Robot da compagnia: quanto costano e dove comprarli

—————-

Buddy robot: ecco cosa può fare per noi

Cosa può fare per noi Buddy robot? Innanzitutto si candida a proteggere la nostra casa, diventando il cuore e la mente dei sistemi domotici delle nostre abitazioni; gioca con i bambini, istruendoli; aiuta a tenerci connessi con amici e parenti. Quando non siamo in casa, Buddy robot sorveglia l’appartamento e ci avvisa se c’è qualcosa che non va, come ad esempio una fuga di gas. Può farci inoltre da assistente personale, ricordandoci eventi e date importanti.

Buddy robot può intrattenere i più piccoli con giochi educativi. E nel caso di bambini autistici c’è Buddy Special Needs, che utilizza software e contenuti speciali per aiutarli nell’apprendimento, ma anche nella comunicazione e nell’interazione. 

Di questo tema parliamo anche nell’articolo: Robot e autismo nei bambini. La sfida di Behaviour Labs

Buddy robot, nel 2016 nelle case di chi lo ha adottato

Il 2016 è l’anno in cui Buddy arriverà nelle case di chi lo ha adottato sulla piattaforma di raccolta fondi Indiegogo. Un vero successo per Blue Frog Robotics che a fronte dei 100 mila dollari previsti ha incassato ben 617 mila dollari in due mesi da 1050 persone che hanno deciso di adottare il robot, e quindi di prenotarne uno, a un prezzo che partiva da 499 dollari.

buddy-robotGli ingegneri dell’azienda francese sono già al lavoro per rispettare la timeline e, se i tempi saranno rispettati, Buddy robot sarà nelle abitazioni di chi lo ha adottato entro la primavera 2016. Da quel momento sarà pronto per nuove avventure.

Intanto a gennaio 2016 altri mille robot sono stati messi a disposizione sul sito Adoptbuddy.com al prezzo di 699 dollari.

Su Buddy robot abbiamo scritto anche:

Buddy, il robot open source per le famiglie

Jibo e Buddy, due “social” robot che costano meno di mille euro

Buddy, prezzo e altre curiosità sul robot da compagnia per le famiglie

Robot Buddy conquista il mondo